Created: Thursday, 14 July 2005 22:07 | Rate this article
( 0 Votes ) 
| Category: Journalism

Sondaggio BBC: sconfitto l’Economist, vince Marx

Per gli inglesi è il più grande filosofo della storia

Durante gli ultimi mesi, il programma In Our Time, della rete Radio 4 della BBC, ha organizzato un concorso via internet volto a designare il più grande filosofo della storia secondo gli inglesi. Al termine della prima fase, il sondaggio, che tanto ha interessato il pubblico anglosassone, ha avuto un’inaspettata eco internazionale.

Tra lo stupore di molti, infatti, in cima alla lista dei principali pensatori indicati dai britannici si trovava Karl Marx. La stampa di molti paesi ne ha dato notizia in seguito all’insolita presa di posizione dell’Economist, che invitava i propri lettori a votare compatti per Hume (terzo in classifica), per scongiurare la vittoria dell’acerrimo nemico

La mobilitazione promossa dal quotidiano liberale è valsa a ben poco. L’annuncio dei risultati di ieri ha sancito, oltre ogni previsione, la schiacciante vittoria di Marx. L’autore de Il manifesto del partito comunista ha raggiunto il 28% delle preferenze, oltre la metà di quelle raccolte da Hume, che si è fermato sulla soglia del 12.6%. Terzo Wittgenstein con il 6.8% dei consensi, seguito da Nietzsche (6.5%) e Platone (5.6%). Completano l’elenco dei primi dieci: Kant, Tommaso d’Aquino, Socrate, Aristotele e Popper.

Contrariamente al dogma che ne decretava con certezza l’oblio, il pensiero di Marx, dunque, va suscitando, sempre più, nuove aspettative e diviene, frequentemente ed in ambiti diversi, oggetto di ulteriore interesse. La sua opera, insostituibile per descrivere la società capitalistica, è indiscutibilmente patrimonio di seguaci ed avversari. Uno strumento indispensabile per comprendere il mondo contemporaneo. Vi è, tuttavia, una ragione ancora più profonda di questa rinnovata passione per Marx: egli appare non soltanto come uno dei più grandi interpreti della storia dell’umanità, ma come un autore al quale poter ancora rivolgersi per la trasformazione del presente.