Lavoratori di tutto il mondo, unitevi!

Indirizzi, Risoluzioni, Discorsi e Documenti
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Roma: Donzelli
2014
xvi + 256 pages

Centocinquant’anni fa, il 28 settembre 1864, alla St. Martin’s Hall di Londra, si teneva la sessione inaugurale dell’Associazione internazionale dei lavoratori: l’atto fondativo della prima organizzazione internazionale del movimento operaio. Ciò che oggi colpisce è il carattere profondamente radicale e libertario di quella esperienza. Le discussioni, anche accese, che la animarono spaziavano dal diritto al lavoro alla critica delle ingiustizie sociali, dalla contestazione del modo di produzione capitalistico alla denuncia delle sue contraddizioni, dalla difesa della salute, dell’istruzione, del welfare all’aspra contestazione delle diseguaglianze di genere, dalla polemica contro i nazionalismi e le discriminazioni razziali al progetto di una nuova dimensione internazionale per le classi lavoratrici, in vista della loro emancipazione. Durante la sua breve vita, l’Internazionale divenne il simbolo della lotta di classe e influenzò le idee di milioni di lavoratori in varie parti del mondo. Visti a distanza di 150 anni, questi documenti – 80 testi (26 dei quali tradotti per la prima volta in italiano), curati con estremo rigore scientifico e intellettuale da Marcello Musto, in un’edizione che vede contemporaneamente la luce in inglese presso l’editore Bloomsbury, colpiscono per la loro insospettabile attualità: in un’epoca in cui il mondo del lavoro è costretto ancora a subire condizioni di sfruttamento, il progetto dell’associazione riacquista tutta la sua forza.

Reviews

Endorsements

Table of contents

Prefazione

Introduzione

I. L’indirizzo inaugurale

II. Il programma politico

III. Lavoro

IV. Sindacato e sciopero

V. Movimento cooperativo e credito

VI. Diritto all’eredità

VII. Proprietà collettiva e Stato

VIII. Istruzione

IX. La Comune di Parigi

X. Internazionalismo e opposizione alla guerra

XI. La questione irlandese

XII. Sugli Stati Uniti d’America

XIII. Organizzazione politica

Excerpts