Created: Monday, 29 April 2019 20:25 | Rate this article
( 0 Votes ) 
| Category: Conferences


marx 201 definitiva 2 web 1 orig


Marx 201. Ripensare l’alternativa Conferenza Internazionale

Da ormai oltre un decennio, numerosi articoli in prestigiosi quotidiani e riviste hanno descritto Marx come un pensatore preveggente e la cui attualità continua a ricevere costante conferma. Pressoché ovunque, sono riapparsi corsi universitari e conferenze internazionali a lui dedicati. I suoi testi, ristampati o pubblicati in nuove edizioni, sono rispuntati sugli scaffali delle librerie e la ricerca sulla sua opera, abbandonata per un lungo ventennio, è ripresa in modo considerevole. Il Marx Revival è andato intensificandosi ulteriormente nel 2018, attraverso le tante iniziative organizzate nel mondo in occasione dei 200 anni della sua nascita.

Determinante, al fine di una reinterpretazione complessiva dell’opera di Marx, è stata la pubblicazione, ricominciata nel 1998, della Marx-Engels Gesamtausgabe (MEGA²), l’edizione storico critica delle opere complete di Marx ed Engels, presso la quale sono stati dati alle stampe oltre venticinque nuovi volumi e molti inediti.

A offrire innovative interpretazioni dell’opera di Marx hanno contribuito anche libri di recente pubblicazione. Queste ricerche hanno fatto emergere un autore capace di esaminare le contraddizioni della società capitalista ben oltre il conflitto tra capitale e lavoro. Marx scrisse diffusamente delle società extra-europee e, smentendo quanti hanno assimilato la sua concezione del comunismo al mero sviluppo delle forze produttive, assegnò rilevanza alla questione ecologica. Inoltre, si occupò approfonditamente di molteplici tematiche che sono state spesso sottovalutate, quando non ignorate, da molti dei suoi studiosi. Tra queste figurano la ricerca di forme di proprietà collettive non controllate dallo Stato, la centralità della libertà individuale nella sfera economica e politica, l’analisi dei processi migratori, l’emancipazione di genere, le potenzialità emancipatrici della tecnologia e la critica dei nazionalismi: tutte questioni fondamentali anche per i nostri giorni.

Se riesaminate alla luce dei cambiamenti avvenuti negli ultimi 150 anni, le idee di Marx si rivelano ancora imprescindibili per comprendere la società capitalista. Trenta prestigiosi studiosi, provenienti da 14 paesi, e rilevanti esponenti politici e sindacali, discuteranno soprattutto del pensiero politico di Marx.

Guardando oltre le rituali celebrazioni del bicentenario marxiano, la conferenza Marx 201. Ripensare l’alternativa, si propone di discutere, nelle nove sessioni plenarie in cui si articolerà, in modo critico e innovativo i temi classici della riflessione marxiana (Capitalismo, Democrazia, Lavoro, Comunismo) e di sviluppare un’analisi approfondita di alcune tematiche raramente accostate al pensiero di Marx (Nazionalismo, Migrazione, Ecologia, Religione, Genere).

I partecipanti avranno l’occasione di scorgere in Marx un autore molto diverso dalla vulgata che lo ha descritto come dogmatico, economicista ed eurocentrico. Al contrario, egli è ancora indispensabile per ripensare un modello economico-sociale alternativo al capitalismo.

L'INGRESSO ALLA CONFERENZA È LIBERO
SENZA OBBLIGO DI REGISTRAZIONE
Programma dei lavori

Mercoledì, 8 maggio

Introduzione ai lavori,

16:30 - 17:15

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8




Paolo Mancarella

(Rettore Università di Pisa, Italia)



Enrico Rossi

(Presidente Regione Toscana, Italia)



Sessione 1, 17:00 - 20:30

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Capitalismo

Silvia Federici

(Hofstra University, USA),

Genere, “razza” e accumulazione originaria nell’opera di Marx. Una prospettiva femminista



Bob Jessop

(Lancaster University, UK),

Capital as a Social Relation: Form Analysis and Class Struggle



Alfonso Maurizio Iacono

(Università di Pisa, Italia),

La merce entra in scena nel teatro del postmoderno



Maurizio Landini

(Segretario Generale CGIL, Italia),

Il lavoro nel capitalismo globalizzato. Per una nuova internazionale



Giovedì, 9 maggio

Sessione 2, 10:00 - 12:30

Palazzo Matteucci, aula magna

Piazza Torricelli, 2



Nazionalismo

George Comninel

(York University, Canada),

Nationalism and Nation States: Challenges for Revolutionary Politics



Alberto Burgio

(Università di Bologna, Italia),

“Gli operai non hanno patria”. Nazionalismi e internazionalismo tra XX e XXI secolo



Gáspár Tamás

(Central European University, Hungary),

Nationalism in

The Eighteenth Brumaire of Louis Napoleon

: The First Sightings of the Counter-Attack against Socialism



Sessione 3, 14:30 - 16:30

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Democrazia

Mauro Buccheri

(York University, Canada),

“Da molto tempo il mondo ha il sogno di una cosa”: Marx e la città futura



Terrell Carver

(University of Bristol, UK),

Vive la République!

Theorising the Democracy/Dictatorship “Knife Edge” with Marx



Michael Brie

(Rosa Luxemburg Stiftung, Deutschland),

Uniting Socialism and Democracy: An Unsolvable Task



Sessione 4, 16:30 - 18:30

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Migrazione

David Smith

(University of Kansas, USA),

Accumulation by Forced Migration: Insights from Capital and Marx’s Late Manuscripts



Pietro Basso

(Università Ca’ Foscari Venezia, Italia),

Marx sull’esercito industriale di riserva e le migrazioni: vietato abusarne!



Ranabir Samaddar

(Calcutta Research Group, India),

Globalisation and Migrant Labour: Then and Now



Sessione 5

,

18:45 - 20:30

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Lavoro

Luciana Castellina

(Il manifesto, Italia),

La trasformazione della classe lavoratrice: il becchino frantumato



Sarah Raymundo

(University of the Philippines Diliman, Philippines),

Southern Dispatch: Primary Accumulation and Modalities of Labour



Ricardo Antunes

(Universidade Estadual de Campinas, Brasil),

Marx, il nuovo proletariato digitale e il valore



Venerdì, 10 maggio

Sessione 6

,

10:00 - 12:30

Palazzo Matteucci, aula magna

Piazza Torricelli, 2



Ecologia

Razmig Keucheyan

(Université de Bordeaux, France),

Finding a Way Out of the Anthropocene: The Theory of “Radical Needs” and the Ecological Transition



Kohei Saito

(Osaka City University, Japan),

Climate Justice and Class Struggle: Ecosocialism beyond Metabolic Rifts and the Imperial Mode of Living



Gregory Claeys

(Royal Holloway University of London, UK),

Marx and Environmental Catastrophe



Sessione 7, 14:30 - 16:00

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Religione

Stefano Petrucciani

(Università di Roma La Sapienza, Italia),

Aspetti del feticismo in Marx



Michael Löwy

(Centre National de la Recherche Scientifique, France),

“Opium of the People”? From Marx to Liberation Theology



Sessione 8, 16:00 - 18:00

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Genere

Himani Bannerji

(York University, Canada),

The Factory and the Family as Spaces of Capital



Elvira Concheiro

(Universidad Nacional Autónoma de México, México),

Marx y el feminismo: reencuentros posibles



Sessione 9, 18:15 - 20:30

Polo didattico Carmignani, aula magna

Piazza dei Cavalieri, 8



Comunismo

Marcello Musto

(York University, Canada),

Comunismo come libera associazione. Ripensare l’alternativa con Marx



Álvaro García Linera

(Vicepresidente del Estado Plurinacional de Bolivia)

Marx en América Latina. Nuevos caminos al comunismo