Created: Monday, 25 March 2019 13:47 | Rate this article
( 0 Votes ) 
| Category: Reviews

Review of Karl Marx. Biografia intellettuale e politica 1857-1883, anti.it, 25 March 2019.

Marx com’era – in parte


È “Il tardo Karl Marx” nel nucleo originale in tedesco. Già pubblicato due anni fa come “L’ultimo Marx (1881-1883). Saggio di biografia intellettuale”. Ora molto ampliato.


È una rivisitazione del lavoro di riflessione del Marx maturo. Musto, che ha esordito negli studi marxiani con un “Karl Marx’s Grundrisse”, la filosofia del giovane Marx, ne completa l’evoluzione. In parallelo con la ricostruzione dell’attività politica che Marx svolse precipuamente nel venticinquennio. Attivissimo – costruttivo e distruttivo insieme, molto fazioso. Nonché col lavoro febbrile di giornalismo, di analisi quasi quotidiana degli eventi politici. C’è la maturazione della teoria politica – piuttosto una semplificazione, man a mano che Marx si indentificava col “suo” partito, demolendo ogni altra fazione e ogni altra proposta o dottrina. C’è la maturazione della critica dell’economia politica. E c’è, novità della ricerca di Musto già con la prima “biografia intellettuale”, l’antropologia, la curiosità di tipo antropologico che occupò Marx negli ultimi due-tre anni: le società pre-capitaliste e la proprietà indivisa, o l’abolizione della servitù e la costituzione di uno Stato moderno nella Russia che disprezzava.
Musto, ultimo giovane comunista Pci, ora uno dei giovani talenti espatriati, ritorna a Marx, fuori del marxismo che lo ha imbalsamato nel Novecento – del marxismo-leninismo, o marxismo sovietico, la funerea recitazione del Diamat, il materialismo dialettico. Ipotizzando con qualche fondamento che “tra i classici del pensiero economico e filosofico” Marx è “quello il cui profilo è maggiormente mutato nel corso degli ultimi decenni”. Resta da indagare la formazione di Marx, un liberale radicalizzato. E la sua capacità, o applicazione, di buona scrittura, nei testi – saggi politici e “storici”, articoli, polemiche, lettere - non “di pensiero”: vivace, spigliata, perfino sbarazzina.